www.lavanderiabaccini.it..._Lavanderia_Baccini.pdf

Il lavoro delle lavanderie può essere inteso come un grande nastro trasportatore che può essere schematizzato nelle seguenti fasi:

  •  Ingresso biancheria da lavare
  •  Cernita e conteggio o eventuale pesa della biancheria
  •  Lavaggio con lavacontinua
  •  Essiccazione della biancheria
  •  Stiratura
  •  Piegatura
  •  Confezionamento
  •  Magazzino spedizioni
  •  Consegna al cliente della biancheria pulita    e raccolta della biancheria sporca
  • Non a caso i processi di lavorazione sono organizzati in modo tale che i flussi produttivi degli articoli sporchi non interferiscono con quelli puliti in modo da evitare contaminazioni che possono pregiudicare la qualità igenica del prodotto finito. A tal fine le aree di lavorazione sono dislocate in luoghi opposti l’uno dall’altro.

Il ciclo produttivo ha inizio con la ricezione o il ritiro presso il cliente della biancheria sporca ed ha fine con la riconsegna di quella pulita. Una volta in sede, la biancheria viene indirizzata al punto di cernita dove viene contata, smistata per tipologia, colore e misure ed indirizzata presso la lavacontinua adatta al tipo di capo selezionato. Tale fase viene realizzata tramite una macchina conta cernita. I lavoratori addetti inseriscono all’interno delle buche la biancheria dove viene contata dal pc. La macchina è infatti comandata da un software che provvede alla sua regolazione e alla memorizzazione di tutti i dati numerici. Ogni tipologia di lavaggio corrisponde ad un programma memorizzato e richiamabile ogni volta da pc.
Il programma di lavaggio comprende anche le dosi di detergenti da impiegare. Nella lavancentrifuga, o lavacontinua, i capi vengono bagnati e insaponati con i detergenti industriali indicati per le varie tipologie di tessuto e/o colore. Al termine del lavaggio, la biancheria passa nella pressa per la strizzatura dell’acqua. Da qui la biancheria esce semi asciutta e compattata a forma di torta. Il trasferimento dalla pressa, posizionata immediatamente dopo la lavacontinua, agli essiccatoi è effettuato automaticamente, con l’ausilio di nastri trasportatori azionati da CNC. Anche l’asciugatura nell’essiccatoio è programmata a PC con durata variabile a seconda della natura di capi. Al termine dell’asciugatura, con l’ausilio di ceste di raccolta la biancheria viene inviata al reparto della stiratura. I reparti sono differenti a seconda del taglio di biancheria.
In azienda sono infatti attive le seguenti linee di stiratura e piega:
– 1 linea spugne con propria confezionatrice
– 1 linea per la piega dei capi piccoli composta da un impianto di stiratura a 5 postazioni con  5 piegatovaglioli         (tovaglioli, federe, asciugamnai in cotone)
– 2 linee per la piega dei capi grandi (lenzuola, copriletti, tovaglie, coprimacchia)
– 1 linea per la stiratura e piegatura del confezionato (divise, camici, pantaloni, etc)
Prima della stiratura e piegatura viene effettuato il controllo qualità sui capi puliti. La stiratura e la piegatura sono completamente automatiche. L’operatore inserisce la biancheria nel verso indicato e a fine impianto il capo esce stirato e piegato. Qui un altro operatore effettua un successivo controllo qualità per verificare la giusta piegatura, eventuali danni o macchie sui capi sfuggiti nel controllo antecedente. Infine la biancheria viene confezionata con polietilene trasparente. Ovviamente anche la piegatura può variare a seconda della tipologia del capo. La macchina consente di programmare e memorizzare svariati programmi. I pacchi imbustati vengono inviati al magazzino per la successiva consegna al cliente con eventuale trasporto alla sede di quest’ultimo. Con la consegna al cliente della biancheria pulita il ciclo ricomincia con il ritiro della biancheria sporca. L’ottimizzazione delle risorse impegnate in ciascuna fase consente alla Lavanderia Baccini Srl di mantenersi concorrenziale ed economica sul mercato, soddisfacendo anche la clientela più esigente.

La Lavanderia Baccini Srl ha conseguito la Certificazione del sistema di gestione qualità e la Certificazione del sistema di gestione ambientale, conformi alle norme ISO 9001:2008 e ISO 14001.